200 anni dell’altare dedicato al beato Jacopo

bjac-part

Sabato 15 settembre 2018

è stato commemorato il 2° centenario dell’altare dedicato al beato Jacopo da Varagine

Come ricorda un medaglione con epigrafe latina, le celebrazioni avvennero nei giorni 20, 21 e 22 settembre dell’anno 1818, quando il popolo di Varazze dedicò al suo concittadino e Patrono l’altare in segno di devozione alla sua fama e alla sua santità.

Se volete, potere ascoltare i momenti salienti della commemorazione

i canti del Coro b. Jacopo – la relazione storica di Sara Badano – l’omelia di don Claudio Doglio

Nel transetto di sinistra, in modo speculare all’altare di San Gregorio, fu realizzata all’inizio dell’Ottocento una costruzione con nere colonne tortili per incorniciare il quadro di Santino Tagliafichi (1756-1829), che raffigura il Beato Jacopo da Varazze. Originario della nostra città, il giovane Jacopo nel 1244 entrò nell’Ordine Domenicano a Genova, portandovi un’intelligenza vivace e un cuore appassionato. Acquistò ben presto fama di santo e di dotto, mentre le antiche cronache affermano che fu uno dei più famosi e fruttuosi predicatori d’Italia. La sua opera più celebre è la “Legenda Aurea”, dove narra la storia dei santi, seguendo l’anno liturgico di cui illustra le maggiori festività: è un autentico capolavoro di pietà e di sapienza, che per secoli ha fornito soggetti ai pittori. Inviato da papa Nicolò IV a Genova per riconciliare la città con la Santa Sede, si comportò con tanta soddisfazione dei genovesi, che clero e popolo chiesero nel 1292 di averlo come loro vescovo: fino alla morte, avvenuta nel 1298, si dimostrò modello esemplare di pastore e soprattutto riuscì a comporre nel 1295 la pace fra i cittadini, che da oltre cinquant’anni si distruggevano con guerre fratricide. La scena dipinta nella grandiosa pala di questo altare rappresenta proprio il santo vescovo che si pone solennemente come mediatore di pace tra i Rampini (guelfi) e i Mascherati (ghibellini), i quali, gettate a terra le armi, si abbracciano fraternamente.

bjac

No comments yet

Comments are closed